notizie

altre notizie

22/11/2007

Taglio del Nastro per il CIV di Bolzaneto

Terminati i lavori di riqualificazione dell'area condotti dal comune - Inaugurazione martedì 18 dicembre.

Il cuore di Bolzaneto ha cambiato volto. Un completo rinnovamento dei servizi a rete ed il rifacimento della pavimentazione e dell'arredo urbano dell'area compresa tra via Bolzaneto, via Zamperini, via Reta e via Pastorino segnano la differenza con il passato. Quello di alcuni anni fa, prima dell'inizio dei lavori legati al CIV "Il Borgo".

Come per altri Centri Integrati di Via della città, gli interventi di riqualificazione urbana sono stati condotti dal Comune di Genova. A tre anni dell'apertura, oggi i cantieri sono chiusi. E Bolzaneto festeggia il termine dei lavori. L'inaugurazione del CIV è in programma per il 18 dicembre 2007 alle ore 11,30.

 


Interverranno Mario Margini, assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Genova; Gianfranco Tiezzi, assessore al Commercio del comune di Genova; Marta Vincenzi, sindaco di Genova; Gianni Crivello, presidente Municipio V Valpolcevera.

"Dopo l'inaugurazione della nuova viabilità la scorsa primavera - commenta Mario Margini - , ci troviamo ancora una volta a tagliare il nastro di un'importante opera di riqualificazione per Bolzaneto e la Valpolcevera. In questi ultimi anni la vallata ha saputo investire su una nuova identità, mettendo insieme gli sforzi di operatori economici e cittadini sul tema della dimensione produttiva e commerciale, della ricettività, dei trasporti. E proprio il lavoro comune di operatori economici e pubblica amministrazione è alla base del risultato di Bolzaneto".

L'opera di riqualificazione della delegazione ha interessato le aree coinvolte ne CIV: piazza Rissotto, piazza Livraghi, Via Castiglione, via Oldoini, via Stuparich, i marciapiedi di via Reta e piazza Rismondo dal lato di via Pantaleo e le vie comprese tra via Pastorino e via Zamperini.

Importo totale dei lavori più di due milioni di euro.

"Dal punto di vista della circolazione veicolare si è scelto di mantenere un unico percorso interno libero, con ingresso in via Bonghi, transito in Via Doria e uscita in Via Bettini - spiega Maria Caterina Cifatte, responsabile del progetto per il comune di Genova -. Tutto il resto è pedonale o al più riservato ai veicoli residenti e merci, escludendo la sosta veicolare e privilegiando decisamente una fruizione pedonale dello spazio urbano, requisito indispensabile per usufruire dei finanziamenti della Comunità Europea.

L'obiettivo di fondo del CIV è infatti quello di creare una sorta di centro commerciale all'aperto, dove icittadini riscoprano il piacere non solo di acquistare nei negozi della zona, ma anche di vivere appieno lo spazio urbano.

Per risolvere il problema del parcheggio, il progetto del comune ha predisposto ventidue posti auto nell'area Compiano, ventisette posti in via Custo, su richiesta del CIV "Il Borgo" vnti stalli per auto e cinque per moto a rotazione nell'area ex Aster.

Articolo tratto dalla rivista: "La Polcevera n. 10 Dicembre 2007"

Autore: Alice Tordo