notizie

altre notizie

28/05/2007

Soddisfazione al Borgo

Il Centro integrato di Via Bolzaneto

Se è vero che i grandi centri commerciali penalizzano i piccoli negozi a Bolzaneto si resiste: i commercianti tentano di restare uniti per combattere la battaglia. Paola Massili, presidente del C.I.V. "Il Borgo", è contenta di poter affermare che più della metà dei negozianti hanno aderito al Centro Integrato di Via: In questo modo possiamo interessarci a problemi forti, siamo anche in Questura per parlare di problemi di sicurezza. E' un modo per far sentire meno soli i commercianti, per dare la posssibilità di parola anche a chi ogni giorno si deve scontrare con la dura realtà".

E' facile capire che la realtà di cui parla Paola Massili è la continua nascita di grandi supermercati, raggiungibili in auto (senza preoccupazioni per il parcheggio) e che al loro interno possono soddisfare qualsiasi richiesta dall'abbigliamento ai cibi freschi passando per gli elettrodomestici.

E' sicuramente più comodo e veloce comprare in questi posti, ma si perde il rapporto amichevole che è possibile instaurare solo con il negoziante sotto casa. Per non parlare delle persone anziane, sprovviste di automobile, invogliate ad uscire anche solo per fare quelle quattro chiacchiere con il fruttivendolo o il panettiere ".

 

Il CIV è nato per questo motivo, e con finanziamenti della comunità europea, ha portato a termine importanti progetti che riguardano tutto il nucleo interno di Bolzaneto tra via Pastorino e via Zamperini: la nuova illuminazione, la pavimentazione in porfido e le aree pedonali, fatte per aumentare il piacere di passeggiare nel borgo. "Il Comune ha riqualificato l'area - spiega Massili - ora tocca a noi commercianti: dobbiamo intervenire con le tarche dei negozi, con il progetto di videosorveglianza e con il continuo aggiornamento del sito internet (www.ilborgonline.com). La nostra fortuna è essere tutti giovani, con tanta voglia di far crescere Bolzaneto". Anche i parcheggi si stanno cercando adeguate soluzioni: "In collaborazione con la Pubblica Amministrazione stiamo preparando un nuovo piano per la viabilità, con la creazione di nuovi posti auto. C'è bisogno di una zona capiente, abbastanza vicina al centro, ma stiamo attorniati da aree private. In questi la S.S.Ter dovrebbe mettere in funziona la zona disco tra via Bolzaneto e Giro del Vento, però sono solo una trentina di posteggi e non bastano".

Sembra, invece, risolta la questione del mercato coperto: Fino a pochi anni fa quasi tutti i banchi erano soci del CIV, poi alcuni hanno chiuso. Si è pensato ad un progetto di risanamentocon un bando da poco lanciato, per l'apertura di nuove attività di ortofrutta". Tutto questo impegno per un obiettivo condiviso: "Continuare a far lavorare i piccoli negozi, che oltre a d essere situati vicino a casa sono anche un buon deterrente contro la criminalità: non si è tranquilli se si devo attraversare strade buie, mentre le luci dei negozi possono dare sicurezza".

 

Articolo tratto da: Valpolcevera che cambia

Autore: Elisa Zanolli